Indice
Cultura
Permezzo dei Profeti
Il Rinascimento
A Tavola
Percorsi Culturali
Il Tiepolo a Spilimbergo
S. Cecilia
Mosaico
Eventi 2015
Il Viaggio
I Santi Patroni
I Dottori
Mostre
Tutte le pagine

 

Mostra fotografica nella chiesa di Santa Cecilia

I santi sono i campioni della carità: nel loro tempo e nel loro contesto umano essi hanno capito e interpretato autenticamente l’amore di Dio per l’uomo, ma soprattutto lo hanno testimoniato e concretizzato con opere misericordiose rivolte al prossimo. E in questo Anno Santo della misericordia, a loro è dedicata la mostra ‘I campioni della carità – arte che medita la misericordia’ (ingresso gratuito), che sarà visitabile nella chiesetta di Santa Cecilia a Spilimbergo dal 23 luglio al 25 settembre, in contemporanea con un’altra mostra dedicata alla misericordia: ‘Il Tiepolo a Spilimbergo – arte che medita la Misericordia’ (questa nella chiesa di san Giovanni dei Battuti). Nella mostra, aperta tutti i giorni dalle 9 alle 19, saranno esposte foto di affreschi (presenti nelle chiese dello Spilimberghese) che rappresentano questi uomini che hanno saputo camminare nella bellezza della misericordia: la Madonna, mater misericordiae, San Rocco che si è speso per gli appestati, San Nicola che ha salvato i naufraghi, san Martino, san Floriano, san Leonardo, san Cristoforo, san Valeriano, santa Apollonia, ma anche i beati che varcano la porta del paradiso. Tutti santi che troviamo dipinti o scolpiti da nostri grandi artisti, tra cui il Pordenone, il Pilacorte, Pomponio Amalteo.

Venerdì 5 agosto, alle 20.30 presso la sala Cinema Castello, ci sarà la presentazione delle mostre organizzate dalla commissione cultura della parrocchia di Spilimbergo, entrambe volte a meditare la misericordia. Infatti l’arte sacra è un aiuto, una via privilegiata per comprendere la misericordia: la percezione estetica di opere raffiguranti l’umanità e la carità nutre la sensibilità necessaria per capire e accogliere la pienezza del bene vero per l’uomo. Sarà la dottoressa Martina Lorenzoni ad illustrare l’opera del Tiepolo e il lavoro di Giuseppe Buzzi a Spilimbergo, mentre don Simone Toffolon parlerà del rapporto consolidato tra arte e teologia della misericordia. Per l’occasione ci sarà apertura serale delle mostre.