Indice
Cultura
Permezzo dei Profeti
Il Rinascimento
A Tavola
Percorsi Culturali
Il Tiepolo a Spilimbergo
S. Cecilia
Mosaico
Eventi 2015
Il Viaggio
I Santi Patroni
I Dottori
Mostre
Tutte le pagine

PERCORSI CULTURALI 2016

PARROCCHIA SANTA MARIA MAGGIORE di SPILIMBERGO

PERCORSI CULTURALI NELLO SPILIMBERGHESE

UN TERRITORIO D’ARTE TRA ‘300 E ‘600

La valenza storica-culturale è ben motivata dalla ricchezza di originali ed egregie testimonianze artistiche, particolarmente pregevoli, del medioevo e dell’età umanistica. La presenza dei più rilevanti cicli di affreschi e delle più importanti opere pittoriche del Friuli, dal ‘300 al ‘600 almeno, tali da meritare alla zona il titolo di “via maestra della pittura”, e la diffusa presenza di sculture in pietra emblematiche del rinascimento, offrono una risorsa incomparabile da valorizzare per ritrovare e conoscere radici identitarie nel nostro territorio. Siamo certi della novità della proposta, che favorisce il ruolo educativo della scuola.

Il progetto prevede l’offerta di visite guidate e laboratori creativi sui seguenti tre temi:

A)   IL CANTO DEGLI ANGELI DI PIETRA

B)   DIALOGHI SECOLARI CON MURI AFFRESCATI

C)   TRASFIGURAZIONI E STORIE IN TAVOLE E TELE DIPINTE

A) IL CANTO DEGLI ANGELI DI PIETRA

a) visita guidata ad almeno due chiese fra Travesio, Sequals, Spilimbergo, dove insistono le opere maggiori di GIOVANNI ANTONIO BASSINI detto il PILACORTE, con angeli e putti musicanti in pietra. Si propone:

- comparazione storica contestuale e riferimenti artistici,

- simbologie dottrinali e culturali,

- principali termini della scultura in riferimento all’architettura,

- exibit alla scoperta del mondo della scultura in pietra.

b)    laboratori creativi:

- elaborazione di immagine e disegno,

- tridimensionalità,

- metodi della scultura,

- esecuzione di piccolo bassorilievo o piccola scultura.

B) DIALOGHI SECOLARI CON MURI AFFRESCATI

a)   visita guidata ad almeno due chiese fra Spilimbergo, Barbeano, Valeriano, Travesio, Lestans, Baseglia, dove insistono le opere maggiori riferite a VITALE DA BOLOGNA e TOMMASO DA MODENA (per il ‘trecento), di GIANFRANCESCO DA TOLMEZZO (per il ‘quattrocento), Giovanni Antonio de Sacchis detto il PORDENONE e POMPONIO AMALTEO (per il ‘cinquecento), con i più importanti cicli di affreschi. Si proporrà:

- comparazione storica contestuale e riferimenti artistici,

- lettura delle simbologie dottrinali e culturali,

- exibit alla scoperta del mondo della affrescatura.

b)    laboratori creativi:

- elaborazione di immagine e disegno,

- sinopia,

- preparazione dei colori,

- esecuzione di piccola tavoletta di affresco.

C) TRASFIGURAZIONI E STORIE IN TAVOLE E TELE DIPINTE

a)  visita guidata ad almeno due chiese fra Spilimbergo, Usago, Travesio, Baseglia, dove insistono le opere di GIOVANNI MARTINI, GIOVANNI ANTONIO DE SACCHIS detto IL PORDENONE e POMPONIO AMALTEO (per il ‘cinquecento), GASPARO NARVESA  (per il ‘seicento) con pale d’altare e portelle d’organo. Si proporrà:

- comparazione storica contestuale e raffronto con i riferimenti artistici,

- lettura delle simbologie dottrinali e culturali,

- exibit alla scoperta della pittura a tempera e ad olio

b)    laboratori creativi:

- elaborazione di immagine,

- disegno,

- preparazione della tavoletta e dei colori

- esecuzione di piccolo dipinto.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

E’ possibile contattare i responsabili anticipando via fax la scheda di prenotazione o una richiesta di informazioni ai numeri:

fax 0427 –  50564

mobile 347.7165067

e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Schede e regolamento per le visite guidate e i laboratori

dei PERCORSI CULTURALI NELLO SPILIMBERGHESE